DANIELE CITRINITI

Torinese di nascita, classe ‘84, segue un percorso di formazione misto tra gli studi presso la Facoltà di Giurisprudenza a Torino, gli anni di musica al Centro Jazz di Torino, la passione per le sonorità internazionali e l’immaginario artistico della black music. Da qui la consapevolezza che la musica d’autore abbia un valore unico sul mercato che si traduce nell’adozione di un approccio in modalità ​taylor made ​sui progetti artistici.
Creativo e musicista, ormai più di 10 anni fa fonda _resetfestival​: un festival oggi divenuto circuito dedicato all’innovazione musicale. Uno spazio virtuale e reale dedicato ai giovani artisti talentuosi che si vogliono confrontare con i cambiamenti del mercato musicale. L’essenza del Festival si basa sulla condivisione e sulla crescita collettiva di percorsi che si dotano di una rete che comprende artisti, addetti ai lavori, aziende e pubblico in una logica ​win-win​. Durante le diverse edizioni del Festival produce interventi di formazione spaziando dai concetti puri di business all’imprenditorialità dell’artista.
Nel 2014, insieme ad Annarita Masullo, è co-fondatore​ di ​The Goodness Factory​, di cui è anche ​direttore creativo​. The Goodness Factory si occupa di produzione, promozione e affiancamento di progetti artistici al fine di creare nuovi modelli di emersione nella convinzione che la Musica sia Cultura e che la Cultura sia Impresa. Ad oggi segue personalmente il management di Andrea Laszlo De Simone (di cui è anche bassista) e degli Eugenio in Via Di Gioia​.
Dal 2014 al 2017 con The Goodness Factory cura la direzione artistica musicale del ​Cap10100 di Torino che vede esibirsi sul palco del live club decine di artisti italiani ed internazionali tra cui Subsonica, Niccolò Fabi, Verdena, Shellac, Musica Nuda, Tortoise e tanti torinesi tra cui Levante, Bianco, Daniele Celona, Eugenio in Via Di Gioia, Andrea Laszlo De Simone ecc…
Nel 2018 è ideatore di ​IO SONO LA MUSICA CHE ASCOLTO​, ambizioso progetto di geo-localizzazione e mappatura musicale e territoriale che mette al centro il pubblico dei concerti torinesi e aggiunge un tassello al percorso di innovazione culturale fin qui realizzato.
Nel 2018 sempre con The Goodness Factory e altre due realtà culturali attive sul territorio torinese (Cubo Teatro e Klug) dà vita a OFF TOPIC​, un nuovo progetto di rivalutazione urbana e culturale degli spazi affidati al TYC, Centro di Protagonismo Giovanile della Città di Torino, un HUB dedicato alla performance, alla formazione e al networking che ha l’obiettivo di mettere in connessione gli enti culturali torinesi in un luogo fisico che rappresenti una voce fuori dal coro.
Ricopre il ruolo di docente di Artist Management all’interno del corso di Music Business di SAE Milano.

Evento

Convention Arezzo Wave Italia

Data

13 dicembre 2020